Al “Ventura” gli azzurri incamerano il secondo pari consecutivo, impattando per 1-1 al cospetto dei blaugrana. Sblocca subito Sarr, Colella pareggia i conti su rigore. Nel mezzo una traversa di Di Pinto. Espulsi Sylla e Martino  

Secondo pari consecutivo per l’Unione Calcio, bloccata sull’1-1 al “Ventura” dai blaugrana della Sudest Locorotondo.

Numerose defezioni in casa biscegliese, a cui si aggiunge poco prima della gara il forfait di Acquaviva. Mister Bitetto, così, schiera al centro della difesa Bufi, in coppia con Anglani, rilanciando dal 1’ Sarr e Cannone.

La contesa non tarda ad entrare nel vivo, visto il fulmineo vantaggio degli azzurri siglato da Sarr ad una manciata di secondi dal fischio d’inizio. Nell’occasione il jolly senegalese gioca d’astuzia sul blaugrana Lorusso (malinteso con Turi, nda), rubando la sfera sulla linea di fondo prima di insaccare con un preciso diagonale.

Gli azzurri dettano il ritmo della gara ed al 9’ il mancino dal limite di Ragno sfiora l’incrocio dei pali. Passano soli 2’ e Ieva, su sponda, serve sul movimento Di Pinto che libera il destro ad incrociare, centrando inesorabilmente la traversa.

Piperis prova a scuotere i suoi al 13’, ma il suo destro dalla distanza non crea grattacapi a Lullo.

E’ colossale, invece, il mancato raddoppio biscegliese al 14’, quando Ragno scende sulla fascia destra servendo con il contagiri sul secondo palo il solitario Ieva, l’attaccante azzurro, però, calcia debolmente, favorendo la neutralizzazione di Turi. Subito dopo il mancino a giro di Di Pinto fa la barba al palo prima di terminare sul fondo.

Al 20’ si registra uno degli episodi chiave della gara. Anglani calibra male il retropassaggio a Lullo, alle sue spalle Capriati intuisce e s’invola a rete, venendo fermato in area da Lullo. Per il direttore di gara, Totaro di Lecce, è calcio di rigore ed ammonizione ai danni di Lullo (decisione molto dubbia, nda). Dal dischetto Colella spiazza l’estremo azzurro.

Al 34’ Ragno prova ancora la conclusione dalla distanza, senza fortuna, mentre 4’ più tardi serve un ottimo Turi per impedire a Sarr di siglare la doppietta di giornata (potente destro sul primo palo, respinto in corner).

In chiusura di prima frazione è la Sudest ad avere la palla del sorpasso con Martino che, servito dalla bandierina sul secondo palo, manda alto a due passi dalla linea di porta.

La ripresa si svela subito più contratta, tanto che la prima vera nota è rappresentata dall’espulsione al 17’del neoentrato Sylla (subentrato 7’ prima a Bufi), punito con un eccessivo rosso diretto per un fallo sulla trequarti ai danni di Colella.

Qualche minuto più tardi De Mango (subentrato a Ieva, nda) riceve e protegge la sfera prima di tentare un destro in girata che trova la deviazione in calcio d’angolo.

Nonostante l’inferiorità numerica l’Unione Calcio non demorde e prova a manovrare, ma la Sudest fa buona guardia.

Al 41’, invece, si registra l’espulsione per doppia ammonizione dell’ospite Martino (fallo su Quercia, nda), ultimo sussulto di una gara che lascia inalterate le distanze tra le due compagini.

Gli azzurri salgono a 36 punti ed in settimana torneranno a lavoro per preparare l’impegnativa sfida del “Capozza” al cospetto del Casarano.

 

Unione Calcio Bisceglie – Sudest Locorotondo 1-1 (1-1 pt)

Unione Calcio: Lullo, Bufi (10’ st Sylla), Papagno, Quercia, Anglani, Ragno, Sarr (42’ st Pasculli), Lorusso, Cannone, Ieva (7’ st De Mango), Di Pinto. A disp: Delfino, G. Monopoli, Mazzilli, Albrizio. All. Bitetto.

Sudest Locorotondo: Turi, Chimenti, Mignone, B. Lorusso, I. Loseto, Martino, Piperis, Faliero, Capriati (24’ pt Stallone) ( 27’ st Palasciano), Colella, F. Loseto (36’ st Morea). A disp: Portoghese, Conca, Azzariti, R. Lorusso. All. D’Ermilio.

Arbitro: Totaro (Lecce); assistenti: Spedicato (Lecce), Castronuovo (Taranto)

Marcatori: 1’ pt Sarr, 24’ pt Colella (rig.)

Ammoniti: Lullo, Ragno, Di Pinto, I. Loseto, Martino, Piperis, Colella, Stallone.

Espulsi: 17’ st Sylla, 41’ st Martino (doppia ammonizione)

 

Addetto Stampa Unione Calcio Bisceglie                  

Valentina Sinigaglia