Buona la prima per gli azzurri, che al “Di Liddo” superano per 2-1 la Fortis Altamura nel match d’esordio in campionato. Decidono le reti di De Santis e Di Pinto.

 Positivo avvio di campionato per l’Unione Calcio, vittoriosa nel match casalingo contro la Fortis Altamura.

Mister Di Corato schiera subito titolare a centrocampo il nuovo arrivo Nicola De Santis, insieme ai compagni di reparto Costa e Cardinale. Linea difensiva composta da Papagno, Ciardi, Cafagna e Bufi, a proteggere la porta difesa da Delfino. Novità in attacco rispetto al match di Coppa contro il Corato: in panchina Nicola Di Pierro, l’under D’Angelo supporta Di Pinto e Lannunziata.

Partita subito in salita per gli azzurri. La Fortis Altamura, infatti, sblocca il punteggio al 7’ con Gambino, lesto a beffare la compagine biscegliese con un colpo di testa che scavalca l’estremo difensore Delfino, in uscita.

Passano quattro minuti e l’Unione Calcio perviene al pareggio grazie ad una bordata dalla distanza di De Santis. Gli azzurri spingono sull’acceleratore, riuscendo più volte a mettere in difficoltà una Fortis Altamura ordinata e pronta a ripartire. Alle occasioni di Lannunziata e Di Pinto, gli ospiti rispondono con una punizione di Panzarea, alzata sulla traversa da Delfino. L’Unione Calcio chiude il primo tempo in avanti, sfiorando il sorpasso ancora una volta con Di Pinto e Lannunziata.

La seconda frazione di gioco si apre con la chance dell’onnipresente Di Pinto che, ben servito da Lannunziata, lascia partire la conclusione a colpo sicuro, trovando però la respinta di schiena di Ruggiero. Al 6’ Di Pinto non perdona: azione corale degli azzurri imbastita da Cardinale, De Santis, uno dei migliori in campo, suggerisce per Di Pinto che, in area, controlla la palla e trova la coordinazione per indirizzare la palla verso la porta, liberando un sinistro imprendibile per Giannuzzi (in foto l’azione del 2-1)

Gli azzurri cercano di incrementare il vantaggio, ma Lannunziata deve cedere alla malasorte.

Al 23’ gli ospiti sono costretti all’inferiorità numerica per via dell’espulsione rimediata da Cannito, reo di aver commesso un’infrazione a centrocampo ai danni di Cardinale.

La Fortis Altamura, orgogliosamente, corre e cerca di recuperare il punteggio, l’Unione Calcio riesce ad arginare con ordine le avanzate avversarie. In chiusura altre chance per D’Angelo e Di Pinto.

Al termine dei 6’ di recupero, la compagine biscegliese può gioire e mettere in cassaforte una vittoria casalinga preziosa.

 

Unione Calcio – Fortis Altamura 2-1 (1-1 pt)

Unione Calcio: Delfino, Bufi, Papagno, Costa, Ciardi, Cafagna, D’Angelo, Cardinale (33’ st Ang. Monopoli), Lannunziata (31’ st Amoroso), De Santis, Di Pinto. All. Di Corato. A disp: Napoletano, Ciciriello, Di Pierro, Pasculli, Malerba.

Fortis Altamura: Giannuzzi, Loiudice, Ruggiero, Saccente, Caputo (7’ st Angelastri), Valerio, Cannito, Gambino (31’ st Trovatello), Ardino, Savoia, Panzarea (9’ st Cappiello). All. Denora. A disp: Di Mola, Mele, Livrieri, Giaconelli.

Arbitro: Zammillo (Brindisi)

Marcatori: 7’ pt Gambino, 11’ pt De Santis, 6’ st Di Pinto.

Ammoniti: Ciardi, Costa, Cardinale, Di Pinto, Savoia, Ardino, Saccente.

Espulsi: Cannito (23’ st)

 

Addetto Stampa Unione Calcio Bisceglie

Valentina Sinigaglia