Gli azzurrini guidati da mister Gaetano Fanelli archiviano la prima esperienza nel campionato regionale con un ottimo piazzamento. “Stagione gratificante per i ragazzi e per gli addetti ai lavori – dice soddisfatto il tecnico barese – . La squadra ha saputo osare e divertire”

Con la vittoria di sabato scorso per 2-1 a spese della Polisportiva Trani, i Giovanissimi dell’Unione Calcio (in foto) hanno archiviato la prima stagione nel campionato regionale.

Un’annata più che soddisfacente per gli azzurrini, piazzatisi al sesto posto con ben 25 punti. “Aver raggiunto tale traguardo con un gruppo così giovane è molto gratificante per noi – spiega il tecnico Gaetano Fanelli (nella foto, a sinistra)- . La metà della nostra rosa è composta da ragazzi classe 2001 (ben 11, nda) ed un elemento 2002, mentre la stragrande maggioranza dei nostri avversari ha schierato esclusivamente ragazzi nati nel 2000. Questo vuol dire che, nella prossima stagione, buona parte della rosa che comporrà il nuovo team dei Giovanissimi avrà un anno di esperienza in un campionato regionale alle spalle, peculiarità che potrà risultare molto preziosa”.

Un lavoro certosino e di prospettiva che ha dato i suoi frutti nel corso della stagione. “Abbiamo abituato i ragazzi ad un carico settimanale costante, con ben 4 allenamenti oltre alla partita domenicale – continua il tecnico barese – . In tal modo abbiamo favorito la continua crescita della squadra che ha mostrato un netto miglioramento a livello caratteriale nonché di preparazione tattica. Proprio la disposizione tattica è stata un nostro elemento caratterizzante, poiché abbiamo adottato un modulo inusuale per la categoria, ovvero un 3-5-2, in controtendenza rispetto ai moduli più classici e collaudati utilizzati dalle nostre concorrenti. Una scelta rischiosa che ha dato a molti ragazzi la possibilità di mostrare il loro potenziale. In particolare mi riferisco a Fulvio Sannicandro, capocannoniere del gruppo con 10 gol, e a Luca Sinigaglia, vicecapocannoniere con 9 marcature, difensore di ruolo, il cui alto numero di centri stagionali è stato appunto favorito dalla nostra particolare disposizione tattica. In generale abbiamo espresso un bel gioco ricevendo apprezzamenti anche dai nostri avversari”.

La stagione 2014/2015 dei piccoli azzurri, però, non è ancora finita. A giorni, infatti, partiranno i campionati sperimentali (calendario non ancora ufficializzato, nda) aperti ai ragazzi nati nel 2001, mentre sono in corso i tornei riservati alla categoria Esordienti. “Ci si aspetta un buon campionato da parte dei Giovanissimi di fascia B – commenta Fanelli – , mentre con gli Esordienti ci apprestiamo a partecipare ad importanti tornei, locali e non”.  

 

Addetto Stampa Unione Calcio Bisceglie

Valentina Sinigaglia 

Foto di A. Pedone