Al “San Pio” di Enziteto gli azzurri incamerano la quarta affermazione consecutiva, regolando di misura i rossoblù salentini. Decisiva la marcatura di Sylla al 20’ della ripresa, assieme alle parate dell’estremo Lullo

Quarta vittoria consecutiva per l’Unione Calcio, che al “San Pio” di Enziteto s’impone di misura al cospetto del Novoli, nel match valevole per l’ottavo turno d’andata di campionato.

Variazione nell’undici iniziale per mister Di Corato, che deve fare a meno di Anglani. Nel 4-2-3-1 schierato dal tecnico azzurro in difesa figurano La Rosa, Bufi, Papagno e Malerba, davanti alla porta di Lullo. A centrocampo agiscono Riontino e Sylla, alle spalle dei più avanzati Acquaviva, Pasculli e Cannone, a sostegno di Di Pinto.

Ospiti più propositivi nella prima frazione,  pericolosi al 6’ con Scarcella grazie ad una percussione centrale culminata con un tiro a giro dal limite che trova la pronta risposta dell’estremo azzurro Lullo. I biscegliesi insidiano la retroguardia ospite al 9’ con Di Pinto che, servito da Pasculli, controlla e prova la girata in area piccola, senza gli effetti sperati.

Il vantaggio dei salentini sembra cosa fatta al 13’ ma Giorgietti deve fare i conti ancora una volta con l’estremo 18enne Lullo, protagonista di un intervento decisivo a tu per tu con il numero undici salentino.

I rossoblù ci provano nuovamente al 22’, il destro a giro dal limite di Scarcella , però, viene castigato dall’ottima deviazione in corner di Lullo.

Nella seconda parte della frazione inaugurale il ritmo della gara si affievolisce, riservando un solo sussulto nel finale. Al 44’, infatti, Iaia trascina giù in area Di Pinto, per il direttore di gara (Mallardi di Bari) è rigore in favore dei biscegliesi. Dal dischetto, però, lo stesso Di Pinto si lascia ipnotizzare dall’estremo ospite Falcone, bravo ad indovinare il giusto angolo.

In apertura di secondo tempo l’ennesimo miracolo di Lullo (4’ st) nega il gol a Giorgietti, lesto a finalizzare il suggerimento dalla destra con una girata in area di prima intenzione.

Al 17’ Sylla, sugli sviluppi di calcio d’angolo, svetta in area ed insacca ma il direttore di gara annulla la marcatura del centrocampista senegalese.

Appuntamento con il vantaggio solo rimandato di 3’ per gli azzurri, quando lo stesso Sylla indovina l’inzuccata vincente finalizzando al meglio il calcio di punizione da posizione favorevole di Riontino, mettendo a segno la seconda marcatura stagionale.

Passano 4’ e il neoentrato Albrizio accarezza il raddoppio, il suo colpo di testa, sul proseguo di un corner, si stampa sul palo.

La lucidità degli uomini di Schipa comincia a venir meno, tanto che gli azzurri difendono con ordine e vanno vicini al decisivo allungo al 39’, quando Albrizio, servito dalla sinistra da Papagno, prova il tap-in dalla corta distanza, tentativo su cui Falcone è decisivo.

Nel finale gli ospiti perdono per espulsione (doppia ammonizione, nda) Carlà, chiudendo la gara in dieci uomini.

Un successo importante per la compagine biscegliese che sale a quota 14 punti in graduatoria (3° posto in coabitazione con il Mola). Giovedì si ritornerà in campo per il secondo turno del triangolare di Coppa Italia: in programma la sfida al “Città degli Ulivi” di Bitonto.

Unione Calcio – Novoli 1-0 (0-0 pt)

Unione Calcio: Lullo, Bufi, Papagno, Riontino, Malerba (15’ st Albrizio), La Rosa, Cannone, Sylla, Acquaviva (1’ st Mascoli), Pasculli (30’ st Ragno), Di Pinto. A disp: Napoletano, Addario, Monopoli, Ferrante. A disp: Di Corato.

Novoli: Falcone, Vantaggiato, Iaia, Marasco, Fasiello, Potì (47’ st Carlucci), D’Aversa (37’ st Carluccio), Cocciolo, Carlà, Scarcella, Giorgietti. A disp: Esposito, De Vincentis, Quarta, Greco, Nocita. All. Schipa.

Arbitro: Mallardi (Bari); assistenti: Colaianni (Bari), Cataneo (Foggia).

Marcatori: 20’ st Sylla

Ammoniti: Di Pinto, La Rosa, Acquaviva, Albrizio, Ragno, Marasco, Iaia, Carlà, Scarcella.

Espulsi: 45’ st Carlà (doppia ammonizione)

 

Addetto Stampa Unione Calcio Bisceglie     

Valentina Sinigaglia