Al “Vicino” di Gravina gli azzurri soccombono per 3-0 al cospetto della compagine gialloblu. Albano e Montemurro ipotecano la vittoria nella prima frazione, lo stesso Albano chiude i giochi nel cuore del secondo tempo

Quinta sconfitta stagionale per l’Unione Calcio, che al “Vicino” di Gravina viene superata per 3-0 dalla compagine gialloblu.

Nell’undici iniziale figura Delfino tra i pali, con Malerba, Anglani, Mascoli e Papagno a completare il reparto arretrato. Centrocampo affidato a Sylla, Ragno e Cannone, mentre in avanti agiscono Acquaviva, Di Pinto ed Albrizio.

L’equilibrio viene spezzato alla prima occasione dal Gravina, in vantaggio al 12’ grazie alla marcatura di Albano, lesto a girare verso la porta il calcio d’angolo di Sisalli.

Gli azzurri non ci stanno e provano a riacciuffare la gara 3’ più tardi, ma Acquaviva, da ottima posizione, spara addosso a Jeszensky. Nella seconda parte del primo tempo sono i biscegliesi a fare la gara, provando a scardinare la retroguardia gravinese. Ci va vicinissimo al 26’ Ragno che, servito nello spazio da Albrizio, libera un potente destro sul primo palo, trovando la deviazione in corner del numero uno di casa.

Sul capovolgimento di fronte Albano raccoglie un lancio in profondità provando la conclusione di potenza, prontamente neutralizzata da Delfino. Al 36’, invece, è ghiotta l’occasione capitata a Di Pinto, con il numero undici azzurro bravo ad eludere l’intervento di difesa e portiere, prima di perdere contatto con la sfera nel momento decisivo della conclusione (alta sulla traversa).

Dopo 2’ l’Unione Calcio subisce il gol del raddoppio ad opera di Montemurro, che finalizza un’azione prolungata con una volée in area.

La gara cambia volto nella ripresa, con mister Di Corato costretto ad un doppio cambio per via dell’infortunio dell’under Mascoli, sostituito al centro della difesa da Gabriele Monopoli, mentre l’under Diella prende il posto di Malerba sulla fascia.

Il primo sussulto è di marca gialloblu, ma Delfino è bravo a deviare in corner la conclusione di Palermo. Al 20’ non crea grattacapi il tentativo dalla distanza di Cannone, mentre 4’ più tardi i padroni di casa chiudono definitivamente i conti grazie alla doppietta di Albano, servito dalla destra sul secondo palo da Rana.

Nei minuti successivi Rana prova ad arrotondare il punteggio in più occasioni, trovando sempre sulla sua strada un ottimo Delfino.

L’ultimo tentativo degli azzurri, invece, lo firma il neoentrato Ferrante, ma il suo colpo di testa è facile preda di Jeszensky.

Sconfitta troppo penalizzante, nel punteggio, per l’Unione Calcio, costretta a fermarsi a quota 24 punti in graduatoria (quinto posto). Sale a +5 sul Vieste, invece, la capolista Gravina, prossima ospite degli azzurri al “Ventura” nella gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia (giovedì 10 dicembre).

 

Fbc Gravina – Unione Calcio 3-0 (2-0 pt)

Fbc Gravina: Jeszenky, Palermo, Chiaradia, Montemurro (28’ st Laboraggine), Chessa, Anaclerio, Mazzilli (38’ st Gentilesca), Fiorentino, Albano (26’ st Scaringella), Rana, Sisalli. A disp: Cilumbriello, Lasalandra, Silvestri, Costantiello. All. Di Maio.

Unione Calcio: Delfino, Malerba (1’ st Monopoli), Papagno, Mascoli (1’ st Diella), Anglani, Ragno (7’ st Ferrante), Cannone, Sylla, Albrizio, Acquaviva, Di Pinto. A disp: Lullo, Addario, Riontino, Quercia. All. Di Corato.

Arbitro: Capriuolo (Bari); assistenti: Giudetti (Taranto), Casula (Taranto)

Marcatori: 12’ pt e 24’ st Albano, 38’ pt Montemurro

Ammoniti: Ragno, Diella, Chessa, Mazzilli, Monopoli

Espulsi: /

Addetto Stampa Unione Calcio Bisceglie             

Valentina Sinigaglia