Il direttore generale azzurro esprime la sua opinione sul cammino della squadra nel primo anno in Promozione. “Raggiungere questa categoria è stato già un bel un traguardo – dice – . Ripartiremo dai giovani”.

 

A pochi giorni dall’ultimo impegno di campionato, in casa Unione Calcio si tracciano i primi bilanci della stagione. Il Compito è affidato a Leonardo Pedone, direttore generale della società azzurra. “Abbiamo disputato un buon campionato con la prima squadra – esordisce – . La Promozione per noi rappresenta un traguardo. Nel complesso la valutazione è positiva, tenendo conto delle linee guida prefissate ad inizio anno. La squadra allenata in avvio da Modesto e poi da Renzo Ferrante continuerà ad essere un punto di riferimento per i giovani”.

Proprio il settore giovanile ha costituito uno dei fiori all’occhiello di quest’annata. “I risultati parlano chiaro – aggiunge il dg azzurro – . I Giovanissimi hanno conquistato per il secondo anno consecutivo la vittoria nel proprio girone, gli Allievi hanno chiuso al secondo posto ma dopo un bellissimo campionato deciso soltanto all’ultimo turno. Dulcis in fundo, i successi della “Roma International Cup” alla quale abbiamo partecipato con tre squadre portando a casa ben due coppe”.

Intanto si comincia a lavorare in vista della prossima stagione. “Uno degli obiettivi che ci siamo preposti è quello di tentare di crescere uomini, ancor prima che calciatori – afferma Pedone – . Continueremo a puntare sui giovani, soprattutto provenienti dal nostro vivaio, ma ne ricercheremo altri interessanti anche nel territorio della Bat. Naturalmente non mancheranno giocatori più esperti che possano guidare l’intero spogliatoio. Chiudo con un appello a chi ci segue. Spero che la partita di domenica prossima contro il Gargano Calcio passi alla storia come l’ultima apparizione del “Di Liddo” in terra battuta. I presupposti per un rinnovamento dello storico impianto sportivo biscegliese con il manto in sintetico ci sono, sarebbe un regalo a tutta la città. Venite a seguirci numerosi per assistere ad una gara importante e sotto alcuni aspetti storica per lo sport biscegliese”.

 

Addetto Stampa Unione Calcio Bisceglie

Valentina Sinigaglia